Viaggiare di giorno, con stile

La bara a rimorchio che vedete nell’immagine e’ dotata di ogni comfort, per permettere al vostro ghoul di fiducia di trasportarvi in tutta sicurezza in lungo e il largo per il mondo.
L’interno, il cui rivestimento può essere personalizzato in colori e tessuti, e’ dotato di aria condizionata, protezione antiproiettile, serrature di vario tipo e vari sistemi di comunicazione.
Il rimorchio e’ dotato di ammortizzatori, per rendere confortevole il viaggio.

Il coperchio può essere aperto e rivelare un contenuto diverso dall’ospite, grazie ad un doppio fondo. Questo accorgimento permette di essere fermati dalle forze dell’ordine in tutta sicurezza. Il modello e’ di libera vendita sul mercato, per cui molti bikers in cerca di gadget che attirino l’attenzione ne fanno uso per i loro viaggi. Ormai ne hanno parlato i media come di un fenomeno di costume, non si corrono quindi particolari rischi.

Spazio pubblicitario: arredamento per non morti

L’oggetto qui di fianco, puro nelle forme, nei colori e nel design, e’ costruito da artigiani di centenaria esperienza e di assoluta discrezione. L’interno può essere personalizzato su richiesta del committente e le dimensioni adattate alla bisogna.

Può, ad esempio, contenere una poltrona dotata di raffinati sistemi di allarme, per riposare le stanche membra dopo una lunga notte di lavoro, oppure può essere ridotto alle dimensioni di un soprammobile, contenendo effetti personali.
Ne esistono anche versioni giganti, adatte ad un parco giochi urbano.

Il sistema di apertura (meccanico, elettronico, magico o misto), viene personalizzato e ne viene fornita una garanzia di unicità.

Arredo urbano tra arte e funzionalità

L’artista Ada Farnese ha ricevuto l’incarico dall’assessore ai lavori pubblici di ripensare l’arredo urbano di Oleggio Pavello. Scopo dell’iniziativa: creare un museo a cielo aperto che valorizzi il paese, attraendo un turismo di qualità (turismo dentale) e rendendo interessanti anche gli oggetti di uso comune, quelli che solitamente si cerca di mimetizzare.

La Farnese ha presentato dei progetti per riqualificare i cassonetti, i tombini, alcuni lampioni e i cartelli pubblicitari. Per ora i progetti sono tenuti sotto chiave, si attende il benestare della provincia ( e i relativi finanziamenti ) per dare inizio alla più stravagante opera di make-up cittadino mai vista.